In Lazio il M5S va alla guerra: senza poltrone non si può fare altro, dicono

Posted on aprile 10, 2013

0


Davide Barillari era il candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della regione Lazio. Non ha vinto – come noto – ma è stato eletto in consiglio regionale ed oggi è capogruppo.

Ecco cosa scrive oggi su Facebook:

davide-barillari-1

Volendo usare un linguaggio tipico del movimento potremmo dire che Barillari si lamenta perché non ha avuto abbastanza poltrone (dico “abbastanza” perché hanno avuto una presidenza e diverse vice-presidenze). E infatti Paese Sera lo fa.

Poi fra l’altro rispondendo a un commento che gli chiedeva di darsi da fare il grillino ha risposto così:

davide-barillari-2

Quindi, se nei prossimi cinque anni in regione Lazio non faranno nulla sarà perché non hanno avuto le poltrone? Ma per favore. Ovviamente non può pretendere di governare, visto che non ha vinto, ma può fare opposizione, o no? Ma magari è quello che hanno intenzione di fare, solo che invece di dire “opposizione” dice “guerra”.

Infine avrei una domanda seria: il M5S in Lazio ha provato a mettersi d’accordo con la maggioranza per le presidenze delle commissioni o ha solo preteso? Lo chiedo perché se hanno provato a mettersi d’accordo è un conto, ma se hanno solo preteso qualcosa (a cui non avevano diritto) allora non possono certo lamentarsi.

Annunci
Posted in: Politica