Democrazia è Trasloco

Posted on marzo 8, 2013

0


Scrive Roberta Lombardi, capogruppo alla Camera dei Deputati del Movimento 5 Stelle:

C’è un paese da ricostruire e ci sono 163 parlamentari del Movimento 5 Stelle di tutta Italia che si stanno preparando a questa sfida. La maggior parte di loro si dovrà trasferire a Roma perché la Camera e il Senato si trovano lì e da pochi giorni hanno iniziato a riorganizzare le loro vite in tal senso.

[…] si cercano camioncini e macchine station wagon per fare i traslochi senza spendere troppo o se proprio non ci si riesce, ci si attrezza per affittare un furgone insieme a qualche collega della tua zona.

[…]

Come dire, per fare le interviste di tempo ce ne sarà, ma per ora crediamo sia più giusto per il nostro paese che ci dedichiamo ad essere pronti a servirlo come tutti si aspettano dai parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Alcune osservazioni e perplessità:

1) Se a impedire agli eletti del M5S di rispondere alle domande è questa carenza (autoinflitta) di mezzi io preferirei che usassero qualche denaro pubblico in più. Non tutti i costi della democrazia sono sprechi che occorre tagliare come fossero erbacce.

2) Non si trovano appartamenti già ammobiliati a Roma? E quante cose devono portarsi dietro i neoeletti? Io quando sono andato in Erasmus (nove mesi, e questa legislatura sembra destinata a durare meno) avevo due valigie e uno zaino, cose che entrano tranquillamente in una macchina non grande, un aereo, un treno e un autobus. Infatti per fare il viaggio ho usato tutti e quattro questi messi (lo ammetto: la macchina in realtà era una station wagon, ma il bagaglio sarebbe entrato tranquillamente anche in un’auto più piccola, giuro).

3) C’è anche un’altra cosa che mi piacerebbe venisse chiesta a Roberta Lombardi, se avesse tempo di rispondere alle interviste. Parla di trasferirsi a Roma, e non di cercare un’altra abitazione a Roma. Ma per il M5S il legame con il territorio in cui sono stati eletti era talmente importante che era necessario esservi residenti (cosa piuttosto giusta secondo me). E allora però non sarebbe necessario mantenere un’abitazione anche nel luogo da cui si proviene, in modo da poter tornare facilmente a incontrare elettori e attivisti?

Annunci
Messo il tag: ,
Posted in: Politica